Condividi questa pagina:

Breve giro in Garfagnana in bici da corsa

Tipo di bicicletta: bici da corsa

Punto di partenza e arrivo: Torrite, Castelnuovo di Garfagnana (276 m)

Lunghezza: 44,6 km

Tempo di percorrenza in movimento: 2h 13min (20 km/h di media) + soste nei paesi visitati

Ascesa totale: 1213 m

Quota massima raggiunta: Passo della Foce (1085 m)

Tipo di strada: asfalto

Difficoltà: abbastanza impegnativo

Periodo consigliato: da Aprile a Ottobre (durante l’estate, evitare le ore più calde. La salita più impegnativa è infatti esposta al sole)

Cosa portare: borraccia con sali minerali, 1 gel energetico (da assumere prima della salita di circa 12 km verso il Passo della Foce) e 1 barretta (è possibile comunque ristorarsi presso i bar della zona. Il bar con vista sul lago di Pontecosi, in particolare, consentirà al ciclista di rilassarsi un pò vicino al lago e di scattare bellissime foto)

Abbigliamento: è necessaria una mantellina leggera per affrontare le lunghe discese e eventuali piogge

Questo tour breve di circa 45 km porterà il cicloturista ad esplorare la Garfagnana più autentica con i suoi paesini di pietra, ricolmi di fiori e ricchi di storia e ad apprezzare gli spettacolari panorami sulle maestose Alpi Apuane.

Si parte dal tranquillo parcheggio della zona residenziale di Torrite, vicino alla Villa di Pruneta di Sopra. Ci si dirige verso Castelnuovo di Garfagnana; una volta superata la locale caserma dei Carabinieri, si svolta verso sinistra (cartello: “Cerretoli”, “Colle”, “Stazzana” etc….) e si inizia la salita verso il Passo della Foce. L’impegno fisico si dimostra subito intenso; fin dai primi tornanti, infatti, il ciclocomputer ci mostra subito una pendenza al 9/10 % che rimane costante per circa 1,3 km. Superato l’incrocio per la Fortezza di Montalfonso (che merita una visita), la strada spiana per 200 metri per consentirci di riprendere un pò fiato e, successivamente, ci riserva un’alternanza di tratti di salita e falsopiano che ci conducono al paese di Cerretoli. Passato il campo sportivo di questo piccolo villaggio, volgendo lo sguardo verso sinistra è possibile godere di una bella vista panoramica su Castelnuovo di Garfagnana. Dopo Cerretoli, ci attendono pendenze tra l’8 e il 10% che rimangono abbastanza costanti fino al Sacrario dedicato ai caduti della Garfagnana, in località Croce di Stazzana; qui percorriamo una breve discesa prima di affrontare gli ultimi 2 km di questa lunga salita. L’ostacolo maggiore del giro è superato; dopo aver scattato le foto di rito alle vette delle Apuane e al panorama sulla vallata si inizia la discesa.

Dopo circa 500 metri dal Passo della Foce, dobbiamo svoltare a destra, verso Careggine. Una volta arrivati a questo paesino, ci concediamo una piccola visita. Si entra dalla stretta porta di pietra e ci si imbatte immediatamente nel bel porticato della Pieve di San Pietro risalente alla fine del XIV° sec., si prosegue per la stretta via del Campanile che ci conduce alla piazzetta principale, vero e proprio centro di aggregazione per gli abitanti di questo villaggio. Qualche foto e via .

Ripartiamo in discesa, prestando molta attenzione all’asfalto che appare un pò rovinato in vari tratti. Alla fine della discesa, presso il paese di Poggio, svoltiamo a sinistra sulla SR445, in direzione Aulla. Dopo alcuni chilometri, arriviamo al paese di Camporgiano dove troviamo uno dei vari esempi di strutture difensive della Garfagnana: la rocca estense che, dall’alto della sua mole, domina la piazzetta del paese. Lungo un lato delle mura della Rocca si trova anche una caratteristica fontana in pietra di pianta circolare tradizionalmente chiamata “pilon“. Riempiamo la borraccia e continuiamo il nostro giro verso San Romano Garfagnana .

Da qui inizia una piacevole discesa continua (di circa 6 km) verso Pontecosi, dove ci fermiamo per rifocillarci e rilassarci un pò sulle rive dell’omonimo lago, presso il piccolo bar del villaggio. Il lago è curato con grande passione da una associazione locale: non mancano, infatti, fiori, aiuole e aree attrezzate per sagre e pic-nic. Sono presenti anche alcune barche e pedalò per avventurarsi sulle acque del lago. Prima di rientrare al luogo di partenza, ci concediamo una breve visita turistica e un gelato nel centro di Castelnuovo di Garfagnana, nucleo abitato principale di questa area della Toscana.