Condividi questa pagina:

In bici al Parco dell’Orecchiella

Tipo di bicicletta: bici da corsa

Punto di partenza e arrivo: Torrite, Castelnuovo di Garfagnana (276 m)

Lunghezza: 48 km

Tempo di percorrenza in movimento: 2h 20min (21 km/h di media) in movimento + soste

Ascesa totale: 1255 m

Quota massima raggiunta: Parco dell’Orecchiella (1200 m)

Tipo di strada: asfalto

Difficoltà: impegnativo

Periodo consigliato: da Aprile a Ottobre

Cosa portare: borraccia con sali minerali e 1 gel energetico (da assumere a S. Romano Garfagnana, prima della salita di circa 11 km verso il Parco dell’Orecchiella). Lungo il percorso si trovano vari bar. In particolare, una volta in cima, si può effettuare una sosta ristoratrice presso il bar-ristorante situato presso il piazzale del centro visitatori.

Abbigliamento: è necessaria una mantellina leggera per affrontare le lunghe discese e eventuali piogge

Questo itinerario ci porterà alla scoperta del Parco dell’Orecchiella, una riserva naturale istituita nel 1980, che si estende per circa 5000 ettari sul territorio di 4 comuni (Piazza al Serchio, San Romano, Sillano e Villa Collemandina). Luogo di partenza del nostro ciclo-giro sarà il tranquillo parcheggio dell’area residenziale di Torrite vicino alla villa di Pruneta di Sopra. Chi viene in auto, con bici al seguito, potrà lasciare qui la propria vettura.

Ci dirigiamo verso il centro di Castelnuovo di Garfagnana su via Azzi per poi svoltare a sinistra. Passiamo la caserma dei Carabinieri fino ad arrivare all’incrocio successivo. Qui svoltiamo a destra, percorriamo la discesa che ci porta verso l’area del campo sportivo e giriamo a sinistra. Attraversiamo il ponte sul fiume Serchio e, una volta superato quest’ultimo, svoltiamo a sinistra. Attraversiamo l’area industriale di Castelnuovo, facciamo la salita che ci porta verso la rotonda della località “Pantaline” e ci immettiamo sulla strada provinciale per S. Romano. La sede stradale è ampia e le pendenze sono accettabili (3% di media). Si deve prestare un pò più di attenzione durante i fine settimana per la presenza di traffico più intenso. Si superano i paesi di Villetta (sulla vs. sinistra noterete il caratteristico ponte ferroviario ad archi) e Sillicagnana. Una volta arrivati a San Romano, poco dopo il palazzo comunale, dobbiamo girare a destra, seguendo le indicazioni per Verrucole, Orzaglia, Caprignana. Qui comincia la salita vera del giro: all’inizio (fino ai paesi di Verrucole e Vibbiana) si attesta sul 6/7% di media. Successivamente, il tratto compreso tra il paese di Vibbiana e quello di Orzaglia ci concede un pò di respiro prima di iniziare l’ “attacco” della porzione più dura (tra l’8 e il 12%) del percorso verso il passo dell’Orecchiella. Il tratto finale, prima del valico, è abbastanza pianeggiante ed è costituito da un susseguirsi divertente di curve e controcurve nel bosco.

Arrivati in cima, ci fermiamo al centro visitatori del Parco dell’Orecchiella, ci rifocilliamo al bar-ristorante, facciamo qualche foto e ci apprestiamo a iniziare la discesa verso il paese di Corfino. Qui, si raccomanda prudenza poichè la strada ha una pendenza negativa importante ed è particolarmente dissestata. Prima di concludere il giro, facciamo alcune foto a Castiglione di Garfagnana, un antico, adorabile paese, circondato da possenti mura e bastioni in pietra, recentemente entrato a far parte dei borghi più belli d’Italia del Touring club Italiano.